Condizioni Generali di Trasporto

Condizioni Generali di Trasporto

Il Consorzio Autolinee S.r.l. ha definito le linee guida comportamentali da adottare a cura degli utenti del servizio, riassunte nei punti di seguito riportati:

Condizioni generali di trasporto di persone e cose - TPL

  • I viaggiatori devono munirsi di valido titolo di viaggio per usufruire del servizio di trasporto, convalidarlo sui mezzi al momento dell’accesso in vettura, conservarlo per il periodo di validità riportato sul titolo di viaggio stesso, e esibire a richiesta del personale di controllo del Consorzio Autolinee S.r.l., unitamente ad un documento di identità qualora si tratti di titoli a tariffa agevolata (studenti, universitari, appartenenti alle Forze dell'Ordine non in servizio, anziani ultrasettantenni, ecc).
  • La salita e la discesa dalle vetture avvengono esclusivamente in corrispondenza delle fermate autorizzate poste lungo i percorsi delle linee, indicate da apposite paline.
  • Il vettore non si assume nessuna responsabilità per ritardi, soppressioni di corse dovute a sciopero o avverse condizioni atmosferiche, ovvero a qualsiasi altra causa ad esso non imputabile.

TRASPORTO SU LINEE INTERREGIONALI

Il Consorzio Autolinee S.r.l. ha definito le presenti condizioni generali valide per il trasporto su gomma su tutti i servizi di linea interregionali operati dall’Azienda. Tali condizioni contengono le modalità con cui viene erogato il servizio di trasporto e le linee guida comportamentali da adottare a cura degli utenti del servizio. L'acquisto del biglietto comporta da parte del Passeggero l'accettazione a tutti gli effetti di legge delle seguenti condizioni generali di trasporto.

  1. Il diritto di trasporto
    I passeggeri hanno diritto al trasporto secondo condizioni e tariffe contrattuali offerte dalla Società al pubblico. La Società si impegna a trasportare la persona munita di valido titolo di viaggio sulla tratta acquistata ed è responsabile dell’adempimento della prestazione di trasporto, secondo le prescrizioni di legge e nei limiti fissati dalle presenti Condizioni Generali di Trasporto.
  2. I titoli di viaggio
    1. Tipologia dei titoli di viaggio
      • I passeggeri hanno diritto al trasporto secondo le tariffe applicate dall’Azienda su una specifica tratta se muniti di adeguato e valido titolo di viaggio;
      • I documenti di viaggio possono essere acquistati utilizzando i diversi canali di vendita messi a disposizione: biglietterie aziendali, rivendite autorizzate, servizio Sisal, APP My Cicero con le modalità dettagliate sul sito aziendale;
      • E’ possibile acquistare il biglietto anche direttamente a bordo dell’autobus, previa verifica da parte del personale incaricato di disponibilità di posti liberi e non assegnati. In caso di acquisto del titolo di viaggio a bordo dell’autobus non si avrà diritto ad eventuali promozioni e/o riduzioni rispetto alla tariffa ordinaria;
      • Su ciascuna tratta autorizzata è possibile acquistare un biglietto di corsa semplice o di andata e ritorno;
      • La prenotazione del titolo di viaggio è obbligatoriamente nominativa; il titolo di viaggio non può essere ceduto ed è valido esclusivamente per il giorno e la corsa per cui è stato rilasciato;
      • Il titolo di viaggio viene venduto alle tariffe offerte al momento dell’acquisto, tenendo conto di eventuali promozioni. Viene applicato lo sconto del 50% sui biglietti di corsa semplice e di a/r ai bambini di età inferiore ai 12 anni, se accompagnati, e del 10% sui biglietti di corsa semplice ai giovani fino a 25 anni d’età;
      • Il documento di viaggio, unitamente ad un documento di identità devono essere presentati ad ogni richiesta del personale incaricato. E’ ammessa l’esibizione del tiolo elettronico su smartphone o tablet nei casi di acquisto su canale Sisal, on line e My Cicero;
      • I tagliandi del titolo di viaggio cartaceo devono essere staccati solo dal personale incaricato. I tagliandi staccati per errore dagli addetti dovranno essere restituiti al passeggero firmati.
    2. Annullamento, rimborso e cambio data del documento di viaggio
      • L’annullamento di un titolo di viaggio può essere effettuato contattando direttamene l’azienda al numero 0984 - 401468 oppure on-line utilizzando il modulo compilabile e stampabile riportato sul sito aziendale: http://www.consorzioautolinee.it/form_richiesta_rimborso.ws.php;
      • Dal momento dell’annullamento, il passeggero, ove ricorrano i presupposti, potrà richiedere per iscritto il rimborso alla Direzione aziendale via posta ordinaria o per email all’indirizzo servizioclienti@consorzioautolinee.it, allegando il biglietto originale o la scansione del biglietto ed indicando il proprio domicilio e le coordinate bancarie ove ricevere il bonifico di rimborso; E’ previsto un rimborso pari all’ 80% del prezzo corrisposto, nel caso di annullamento effettuato almeno sette giorni prima della partenza prevista; è previsto un rimborso pari al 70% del prezzo corrisposto, nel caso di annullamento effettuato da sei a tre giorni prima dalla partenza prevista. Nessun rimborso è previsto dal terzo giorno e fino alla data di effettuazione del viaggio acquistato.
      • La mancata effettuazione del viaggio per causa imputabile al viaggiatore non dà diritto al rimborso, né alla proroga della validità del biglietto.
      • E' consentito effettuare un cambio data del viaggio acquistato (stessi nominativo, linea e tratta) entro due ore prima della partenza del bus, senza oneri aggiuntivi, rivolgendosi al servizio clienti (tel. 0984 401468) E' possibile anche inviare on-line la richiesta di Cambio data, almeno due ore prima della partenza del bus, tramite l'apposito modulo: http://www.consorzioautolinee.it/form_cambio_data.ws.php.
      • E’ consentito effettuare ulteriori due cambi, sulla data della partenza, in orari di ufficio, rivolgendosi al servizio clienti; in tal caso il passeggero è tenuto a versare la somma di € 3,00 a titolo di concorso alle spese per ciascun cambio.
      • Il titolo di viaggio, a prescindere dal numero di modifiche richieste, è utilizzabile entro e non oltre 90 giorni dalla data di acquisto del biglietto originario.
    3. Fatturazione
      • II titolo di viaggio assolve la funzione dello scontrino fiscale ai sensi dell'articolo 12 legge 30.12.1991 n. 413. Il biglietto emesso online è già una ricevuta fiscale. L’emissione della fattura può essere richiesta dal passeggero inviando entro 24 ore dall’acquisto la richiesta, allegando copia del titolo o indicandone gli estremi, all’indirizzo: ufficiocontabile@consorzioautolinee.it
  3. Trasporto bagagli
    • Il bagaglio si distingue in:
      1. bagaglio a mano: è il bagaglio di dimensioni ridotte (es: borse, zaini) e/o di particolare valore es. cellulari, computers portatili, palmari, gioielli etc.;
      2. bagaglio da depositare nel vano bagagli (valigie, borsoni, trolley di dimensione e peso non eccedenti quanto definito nelle presenti Condizioni).
    • Ogni cliente può trasportare gratuitamente nel vano bagagli a proprio rischio n.1 bagaglio di dimensione non superiore a cm 160 (somma tra lunghezza, altezza e larghezza) e non eccedente il peso di 20 Kg. E’ consentito altresì portare con sè un bagaglio a mano di dimensioni ridotte riponibile a bordo, nella cappelliera, in cui custodire anche gli effetti personali.
    • Compatibilmente con la disponibilità di spazio nel vano bagagli, al passeggero è consentito il trasporto di ulteriori bagagli, nei limiti delle misure standard indicate in precedenza, ai prezzi adottati dal vettore.
    • Il trasporto del bagaglio non è assicurato ed è ad esclusiva cura e responsabilità del cliente. La Società, in base alle disposizioni del D.Lgs. 21.11.2005, n. 286 e dell’articolo 2 della legge 22/8/85 n. 450, è responsabile - entro il limite massimo di euro 6,20 per chilogrammo, fino al limite di 20 Kg, o della maggiore cifra risultante dalla dichiarazione di valore - della perdita o delle avarie del bagaglio, che le è stato consegnato in stiva chiuso, se non prova che la perdita o le avarie sono derivate da causa ad essa non imputabile.
    • Fermo quanto al punto precedente, il passeggero che ha subito il furto, lo smarrimento e/o lo scambio del bagaglio riposto nella bauliera/stiva dell’autobus, deve far constatare, a pena di decadenza, la perdita o l’avaria al personale di bordo tempestivamente e comunque al momento dell’arrivo alla fermata. Dovrà quindi essere tempestivamente contattata la Società per posta elettronica da inviare a servizioclienti@consorzioautolinee.it
    • Per motivi di sicurezza è vietato trasportare qualsiasi oggetto che possa arrecare danno, come sostanze pericolose, materie infiammabili, corrosive, esplosive, liquidi ecc.. Inoltre è vietato trasportare nel vano bagagli materiali fragili e preziosi, a meno che il passeggero non ne abbia fatta consegna al vettore con apposita dichiarazione di valore. La Società non risponde in alcun caso del contenuto del bagaglio dei passeggeri e si riserva di rivalersi sul passeggero il cui bagaglio rechi danni a terzi e/o ad altri bagagli.
    • Gli oggetti smarriti rinvenuti sui mezzi aziendali di proprietà del Consorzio Autolinee S.r.l. verranno custoditi per almeno 15 giorni, presso l’ Ufficio Movimento del Centro Servizi di via Roald Amundsen, 9-11 - Rende (CS). Al momento del ritiro il proprietario è tenuto a fornire indicazioni atte a comprovare la proprietà del bene rinvenuto ed a rilasciarne ricevuta.
  4. Trasporto di animali da compagnia
    Il trasporto di animali da compagnia di piccola taglia sugli autobus è consentito alle condizioni di seguito descritte:
    • Nei servizi diurni (cioè quelli in cui la partenza avviene dopo le 05.00 e l’arrivo avviene prima delle 22.30 dello stesso giorno) è possibile trasportare animali da compagnia di piccola taglia purché siano tenuti per tutta la durata del viaggio in apposita gabbia/cestino o trasportino da posizionare lato finestrino ai piedi del sedile di fianco a quello occupato dal proprietario, e previo pagamento del biglietto a tariffa ridotta del 50%.
    • Il passeggero è pienamente responsabile della sorveglianza dell’animale trasportato e degli eventuali danni cagionati dal proprio animale all’automezzo e ai suoi occupanti.
    • La società, al momento della partenza, si riserva in casi particolari di ammettere il trasporto dell’animale solo in stiva, dietro assunzione di responsabilità da parte del proprietario mediante firma di un documento di manleva (Link).
    • Non è ammesso il trasporto di animali nei servizi notturni.
  5. Trasporto di minori
    1. Minori accompagnati
      • I bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, accompagnati dai genitori o da chi ne fa le veci, devono essere alloggiati in seggiolini di sicurezza omologati ; Durante il viaggio, detti seggiolini devono essere fissati, a due punti, con le cinture di sicurezza presenti sull'autobus. I seggiolini di sicurezza non sono in dotazione da parte dell’azienda e devono essere portati con sé dagli adulti accompagnatori.
      • I minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni possono essere ammessi al trasporto solo se accompagnati da almeno uno dei due genitori o da una persona maggiorenne, autorizzata con apposita dichiarazione, dai genitori o da chi ne fa le veci; Il modulo è disponibile sul sito aziendale al (Link) al quale sarà allegato copia del documento di identità valido dell’accompagnatore.
    2. Minori non accompagnati
      • I ragazzi compresi tra i 14 e i 17 anni di età possono viaggiare esibendo l’autorizzazione rilasciata dai genitori o da chi esercita la patria potestà. Il modulo è disponibile sul sito aziendale al (Link) al quale sarà allegato copia del documento di identità valido del tutore. Il personale di bordo, potrà richiedere al passeggero l’esibizione del titolo di viaggio.
  6. Info, reclami e segnalazioni
    Al fine di supportare l’utenza nell’acquisto del viaggio, il servizio clienti è operativo da lunedì a sabato dalle ore 08:00 alle ore 20:00 e domenica negli orari 9:00/12:00 e 16:00/19:00. Il servizio clienti può essere contattato per telefono al numero 0984 – 401468 o via email all’indirizzo servizioclienti@consorzioautolinee.it. oppure tramite il Form Contatti on-line, sul sito aziendale al seguente link: http://www.consorzioautolinee.it/contatti.php; L’Azienda, allo scopo di migliorare continuamente la qualità dei propri servizi, mette a disposizioni diverse modalità per comunicare segnalazioni e reclami.
    • Per segnalazione si intende un suggerimento, una proposta, un consiglio o altri elementi utili per il miglioramento del servizi.
    • Per reclamo si intende un atto con cui il cliente contesta in forma scritta un comportamento dell’Azienda in relazione allo specifico servizio erogato. Eventuali reclami dovranno essere fatti dal viaggiatore immediatamente al personale viaggiante e confermati per iscritto entro due giorni dalla fine del viaggio. Reclami e segnalazioni possono essere indirizzati all’Azienda nei seguenti modi: Tramite il modulo on-line al seguente link: http://www.consorzioautolinee.it/form_reclami_e_suggerimenti.ws.php ; lo stesso può essere stampato e inviato via Fax al numero : 0984.401679; Ai reclami pervenuti verrà data risposta per iscritto, entro un periodo massimo di 30 giorni. Si informa inoltre che, dopo aver presentato un reclamo a CONSORZIO AUTOLINEE S.R.L. e decorsi novanta giorni dall’invio, è possibile presentare segnalazioni all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, ai sensi del Regolamento (UE) n. 181/2011, relativo ai diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus, tramite posta raccomandata all’indirizzo di Via Nizza, n.230 10126 TORINO, oppure inviando una e-mail ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica: pec@pec.autorita-trasporti.it reclami-bus@autorita-trasporti.it oppure utilizzando l’apposito accesso telematico (SiTe) disponibile sul sito web dell’Autorità. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autorita-trasporti.it
  7. Diritti dei passeggeri con disabilità e mobilità ridotta
    La Società garantisce il trasporto delle persone con disabilità o mobilità ridotta senza alcun onere aggiuntivo e, nell’offrire agli stessi i propri servizi, compie ogni sforzo per assicurare l’accessibilità e l’informazione secondo quanto previsto dal regolamento UE 181/2011. Al fine di garantire una migliore assistenza alle persone con disabilità o a mobilità ridotta, la Società impartisce istruzioni adeguate al proprio personale a diretto contatto con tali passeggeri. Nell’accezione di «persone con disabilità» o «persone a mobilità ridotta» rientrano:
    • le persone che si muovono su sedia a rotelle per malattia o per disabilità documentata;
    • le persone con problemi agli arti o con difficoltà di deambulazione;
    • i non vedenti o con disabilità visive;
    • i non udenti o con disabilità uditive;
    • le persone con handicap mentale documentato.
    1. Condizioni speciali
      È sempre ammesso il trasporto di persone con disabilità o mobilità ridotta ad eccezione che nei seguenti casi:
      1. per rispettare gli obblighi in materia di sicurezza stabiliti dalla legislazione della Unione Europea, internazionale e nazionale ovvero gli obblighi in materia di salute e sicurezza stabiliti dalle autorità competenti;
      2. qualora la configurazione del veicolo o delle infrastrutture, anche delle fermate ed alle stazioni, renda fisicamente impossibile l’imbarco, lo sbarco o il trasporto della persona con disabilità o a mobilità ridotta in condizioni di sicurezza e concretamente realizzabili. Nel caso in cui la Società debba constatare tali impedimenti al trasporto ne dà comunicazione alla persona con disabilità o a mobilità ridotta e, a richiesta, la informa per iscritto entro cinque giorni lavorativi dalla richiesta. Nel caso in cui non venga accettata una prenotazione ovvero emesso o altrimenti fornito un biglietto per le ragioni di cui sopra, il passeggero sarà informato su eventuali servizi alternativi accettabili gestiti dal vettore. Qualora, al verificarsi delle ragioni di cui alle lettere a) e b) di cui sopra, la Società non possa accettare il trasporto ovvero emettere la prenotazione del biglietto, la persona con disabilità o a mobilità ridotta può richiedere di essere accompagnata da un’altra persona di sua scelta in grado di fornirle l’assistenza richiesta e tale comunque da rendere possibile materialmente il suo accesso all’interno dell’autobus ed il suo posizionamento in condizioni di sicurezza a bordo durante il viaggio, cosicché cessino di applicarsi le ragioni ostative di cui alle lettere a) e b). In tale ipotesi, l’accompagnatore è trasportato gratuitamente e, se possibile, potrà sedere accanto alla persona con disabilità o a mobilità ridotta.
    2. Accessibilità e informazione
      Al fine di garantire la tutela del diritto al trasporto, la Società dispone di condizioni d’accesso non discriminatorie per il trasporto delle persone con disabilità o a mobilità ridotta che si fondano sulla legislazione nazionale ed internazionale in materia di sicurezza e che sono a disposizione del pubblico. I passeggeri, qualora lo richiedessero, potranno ricevere tutte le informazioni generali pertinenti relative al viaggio e alle condizioni del trasporto materialmente ovvero anche in formati adeguati e accessibili.
    3. Assistenza
      La Società fornisce l’assistenza alle persone con disabilità o a mobilità ridotta a condizione che: a) la necessità di assistenza della persona sia comunicata all’Azienda con un preavviso di almeno trentasei ore; b) la persona interessata si presenti al punto indicato a un’ora stabilita precedentemente dalla Società che non preceda di più di sessanta minuti l’orario di partenza pubblicato, a meno che Società e passeggero non abbiano concordato un termine più breve; Le persone con disabilità o a mobilità ridotta devono notificare alla Società le esigenze specifiche per il posto a sedere al momento della prenotazione o dell’acquisto anticipato del biglietto. In mancanza di notifica dell’esigenza di assistenza, la Società compirà ogni ragionevole sforzo per assicurare che l’assistenza sia fornita in modo tale che la persona con disabilità o a mobilità ridotta possa, in sicurezza, salire a bordo del servizio in partenza, prendere il servizio in coincidenza o scendere dal servizio in arrivo per il quale ha acquistato il biglietto. Qualora la notifica di cui sopra sia stata inoltrata a terzi (agenti di viaggio o operatori turistici), questi dovranno trasmettere quanto prima, nel normale orario di lavoro, l’informazione alla Società per consentire a quest’ultima di adempiere. Qualora a una persona con disabilità o a mobilità ridotta, in possesso di una prenotazione o di un biglietto, che abbia notificato le proprie esigenze di assistenza venga rifiutato il permesso di salire a bordo, e all’eventuale accompagnatore qualora ne abbia diritto, la Società darà la possibilità di scegliere tra: a) il diritto al rimborso e, se del caso, il ritorno gratuito al primo punto di partenza, come indicato nel contratto di trasporto, non appena possibile; b) tranne quando non è praticabile, il proseguimento del viaggio o il reinstradamento con servizi di trasporto alternativi ragionevoli fino alla destinazione indicata nel contratto di trasporto. A bordo dei propri autobus la Società presta l’assistenza necessaria per consentire alle persone con disabilità e alle persone a mobilità ridotta di ottenere le informazioni essenziali relative al viaggio in formati accessibili, qualora richieste, e salire e scendere durante le pause di un viaggio, solo se è disponibile a bordo altro personale oltre al conducente.
  8. Cancellazioni, o ritardo di una corsa
    1. Informazioni
      In caso di cancellazione o ritardo alla partenza di un servizio regolare di linea, la Società informa quanto prima della situazione i passeggeri in partenza dal capolinea e comunica l’ora di partenza prevista non appena tale informazione è disponibile e comunque non oltre trenta minuti dopo l’ora di partenza prevista.
    2. Servizi di linea con percorsi superiori a 250 Km Nei casi in cui si preveda la cancellazione di una corsa o un ritardo alla partenza dal capolinea di oltre 2 ore, l’Azienda offrirà al passeggero una delle seguenti opzioni: a) Trasporto gratuito con la prima corsa disponibile sulla stessa tratta; b) Rimborso gratuito dell’intero prezzo del titolo acquistato. Nel caso in cui la Società non fosse in grado di offrire tale scelta, il passeggero avrà diritto, entro un mese dalla presentazione della richiesta alla Società, al 50 % del prezzo del biglietto, oltre al rimborso del prezzo del biglietto. • Quando l’autobus diventa inutilizzabile durante il viaggio, il vettore assicura o la continuazione del servizio con un altro veicolo dal luogo in cui si trova il veicolo inutilizzabile o il trasporto dal luogo in cui si trova il veicolo inutilizzabile verso un idoneo punto di attesa e/o una stazione da cui il viaggio possa proseguire • Quando un servizio regolare subisce una cancellazione o un ritardo superiore a centoventi minuti alla partenza dalla fermata, i passeggeri hanno diritto alla continuazione, al reinstradamento o al rimborso del prezzo del biglietto. • L'Azienda non assume su di se alcuna responsabilità in caso di ritardi, interruzioni di servizio dovuti a cause ad essa non imputabili come scioperi, traffico, viabilità, condizioni meteo, controlli da parte delle Autorità e altre cause di forza maggiore.
  9. Norme di comportamento dei passeggeri
    Chiunque usufruisce del servizio offerto dal Consorzio Autolinee S.r.l., al fine di collaborare con l’Azienda nel garantire la sicurezza e la qualità del servizio , è tenuto ad osservare le prescrizioni contenute nel presente Regolamento, nonché ad ottemperare alle avvertenze, inviti e disposizioni attinenti all'ordine e alla sicurezza dell'esercizio del servizio stesso emanate dall'Azienda e/o dal personale da questa dipendente.
    1. I viaggiatori devono usare ogni precauzione necessaria e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria e delle persone, animali e cose di cui hanno la custodia;
    2. I viaggiatori devono controllare preventivamente i dati indicati sul titolo di viaggio (data, orario, tariffa, località di partenza e di arrivo) e presentarsi al punto di partenza almeno 10 minuti prima dell’orario previsto, salvo quando sia espressamente richiesto un anticipo maggiore in casi specifici ovvero nei periodi di alta stagione;
    3. Per la propria ed altrui incolumità, durante il trasporto è vietato:
      • salire o scendere dalla vettura da una porta diversa da quella prescritta;
      • occupare più di un posto a sedere o ingombrare in qualsiasi modo uscite o passaggi;
      • usare i dispositivi di emergenza se non in caso di grave necessità, per motivi di sicurezza;
      • distrarre il personale addetto alla guida, impedendo od ostacolando in qualsiasi modo l'esercizio delle sue funzioni;
      • tenere un comportamento che arrechi in qualsiasi modo disagio o disturbo alle persone e danni alle vetture;
      • esercitare attività pubblicitaria o di beneficenza senza regolare autorizzazione;
      • depositare bagagli lungo i corridoi;
      • insudiciare, guastare o comunque rimuovere o manomettere parti di apparecchiature anche se complementari.
      • disturbare gli altri viaggiatori (l’uso dei telefoni cellulari è ammesso, a condizioni di non recare disturbo);
    4. E’ vietato fumare, anche con dispositivi elettronici, sia nell’abitacolo dell’autobus, che negli spazi chiusi (toilette, cabina, ecc..). I trasgressori saranno puniti ai sensi della normativa vigente.
    5. Il comportamento in vettura deve essere improntato alla massima correttezza ed educazione agevolando, altresì, durante il viaggio le persone anziane e disabili, rispettando le disposizioni relative ai posti riservati a questi ultimi, ove presenti.
    6. È fatto obbligo di allacciare le cinture di sicurezza, ove presenti e usare le dovute accortezze durante le operazioni di discesa e salita dall’autobus tenendosi agli appositi sostegni e corrimano presenti sull’autobus stesso;
    7. Il passeggero è tenuto a restare seduto al proprio posto quando l’autobus è in movimento. Nel caso di utilizzo dei servizi igienici a bordo dell’autobus, durante il viaggio, il passeggero è tenuto a sorreggersi saldamente dagli appositi sostegni. L’Azienda, declina ogni responsabilità per danni occorsi ai passeggeri che non si siano attenuti alla presente prescrizione.
    8. I passeggeri sono tenuti a rispettare rigorosamente la durata delle soste presso le aree di servizio autostradali. Le violazioni ai divieti di cui sopra comportano l'irrogazione delle sanzioni amministrative di cui al D.P.R. 753/80 e s.m.i. Per le infrazioni di cui all'art. 29 del D.P.R. 753/80 che abbiano determinato danno materiale alle attrezzature o ai beni strumentali del Consorzio Autolinee S.r.l. si applica una sanzione accessoria da un minimo di € 103,00 ad un massimo di € 309,00, oltre al risarcimento del danno derivante. Le disposizioni dello stesso decreto 753/80 e s.m.i. si applicano anche per quanto non specificamente previsto e richiamato nelle presente documento, in materia di polizia, sicurezza e regolarità dell'esercizio dei servizi di trasporto.
  10. Sciopero
    In caso di sciopero Il Consorzio Autolinee S.r.l. garantisce i servizi minimi indispensabili, come definiti dalla vigente normativa che, ai sensi della Legge n. 146/1990 aggiornata alla Legge n. 147/2013 e s.m.i., disciplina l'esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali
  11. Privacy
    I dati personali dei viaggiatori verranno utilizzati esclusivamente ai fini di natura amministrativa – contabile e statistici e saranno trattati dalla nostra azienda nel rispetto della D.Lgs. 196/2003 e s.m.i..

Trasporto animali

  • Nei servizi notturni non è consentito il trasporto di alcun tipo di animale.
  • Nei servizi diurni (cioè quelli in cui la partenza avviene dopo le 05.00 e l’arrivo avviene prima delle 24.00 dello stesso giorno) è possibile trasportare animali di piccola taglia purché siano tenuti per tutta la durata del viaggio in apposita gabbia/cestino da posizionare lato finestrino ai piedi del sedile di fianco a quello occupato dal proprietario, e previo pagamento del biglietto a tariffa ridotta del 50%.
  • I cani che accompagnano i passeggeri non vedenti sono ammessi sui mezzi aziendali a titolo gratuito.

Oggetti smarriti

  • Gli oggetti smarriti rinvenuti sui mezzi aziendali e nelle aree di proprietà del Consorzio Autolinee S.r.l. verranno custoditi per almeno 1 settimana lavorativa, presso l’Ufficio Movimento del Centro Servizi di C.da Lecco di Rende (CS), presso gli uffici amministrativi di C.da Macchia di Acquappesa (CS) se ritrovati su autobus o aree di proprietà ricadenti nel bacino di Acquappesa.
  • Al momento del ritiro il proprietario è tenuto a fornire indicazioni atte a comprovare la proprietà del bene rinvenuto.

Sanzioni per viaggiatori sprovvisti di documento di viaggio - TPL

Gli utenti dei servizi di trasporto pubblico locale sono tenuti a munirsi di idoneo e valido titolo di viaggio, a conservarlo per la durata del percorso e sino alla fermata di discesa, nonché ad esibirlo a richiesta degli agenti accertatori.
Il personale addetto al controllo ispettivo riveste il ruolo di pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni. Gli agenti accertatori possono effettuare le verifiche ed i controlli previsti dalla L. n. 689/81 aggiornata alla L. 116/2014, compresi quelli necessari per l’identificazione del trasgressore, così come previsto dall’art. 18, comma 8 della L.R. 35/2015.
Il viaggiatore è tenuto, ai sensi dell’art. 496 c.p., ad esibire al personale il documento di viaggio e, se necessario, un documento di identità che consenta la redazione del verbale.
L’entrata in vigore della L.R. 35/15, ha modificato le sanzioni amministrative a carico dei passeggeri sprovvisti di adeguato titolo di viaggio, o muniti di titolo di viaggio non convalidato, contraffatto, alterato, scaduto o irregolare. In particolare le suddette sanzioni partono da un minimo di € 31,34 ad un massimo di € 104,47, oltre l’importo del titolo di viaggio. Nel caso di reiterazione della violazione entro cinque anni o nel caso in cui il pagamento della sanzione non avvenga entro trenta giorni dalla contestazione immediata o dalla notificazione, la sanzione è raddoppiata.
Se l’utente accertato è un minore, il pagamento della sanzione, oltre l’ importo del titolo di viaggio e delle spese di notifica, può avvenire entro 30 gg. dalla notifica del verbale di accertamento e contestazione a chi ne esercita la patria potestà; decorso tale termine la sanzione è raddoppiata, oltre gli importi del titolo di viaggio e delle spese di notifica.
Inoltre i titolari di abbonamento personale che entro i dieci giorni successivi all’accertamento presentino ai nostri uffici in Piazza della Provincia, 30 in Cosenza o c/o altra sede indicata nel verbale, l’abbonamento convalidato in data anteriore a quella dell’accertamento, saranno tenuti al pagamento della sanzione di € 5,22.
I beneficiari delle agevolazioni tariffarie, sono puniti con la sanzione amministrativa da 313,42 euro a 1044,75 euro nel caso di mancato possesso di uno o più dei requisiti stabiliti per il riconoscimento del beneficio. È fatta salva l’eventuale responsabilità penale.
L’interessato entro 15 gg. dalla contestazione o notifica, può presentare ricorso alla Direzione aziendale.
Il ricorso non sospende l’esecutività della sanzione.
Decorsi inutilmente 60 gg. dalla contestazione immediata o dalla notificazione, l’Azienda procederà esecutivamente, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 18 della legge n. 689/81
Il pagamento della sanzione può essere effettuato presso:

  • Piazza della Provincia, 30 - Cosenza
  • Contrada Lecco - Rende(CS)
  • Terminal Università - Rende (CS)
  • C.da Macchia – Acquappesa (CS)

e tramite le seguenti modalità

  • versamento su c/c postale n. 96819198 intestato a CONSORZIO AUTOLINEE S.r.l., indicando nella causale il numero del verbale
  • bonifico bancario intestato a: CONSORZIO AUTOLINEE S.r.l., presso BancoPosta via Kennedy – Rende (CS) - IBAN IT54M 07601 16200 000096819198 indicando nella causale il numero del verbale

Ai sensi della normativa vigente, entro 15 giorni dalla contestazione o notificazione, è facoltà dell'autore della violazione, se maggiorenne, o dell'esercente la potestà in caso di violazione commessa dal minorenne, presentare ricorso a:

Consorzio Autolinee S.r.l.
Centro Servizi C. da Lecco - 87036 Rende (CS)
fax: 0984-401679
e-mail: info@consorzioautolinee.it

Norme di Sicurezza, Divieti e Sanzioni

  • Per quanto non specificamente previsto e richiamato di seguito, si applicano, in materia di polizia, sicurezza e regolarità dell'esercizio dei servizi di trasporto, le disposizioni e le sanzioni di cui al D.P.R. n° 753 del 11/07/1980 e s.m.i..
  • Chiunque usufruisce del servizio offerto dal Consorzio Autolinee S.r.l., è tenuto ad osservare le prescrizioni contenute nel presente Regolamento, nonché ad ottemperare alle avvertenze, inviti e disposizioni attinenti all'ordine e alla sicurezza dell'esercizio del servizio stesso emanate dall'Azienda e/o dal personale da questa dipendente.
  • I viaggiatori devono usare ogni precauzione necessaria e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria e delle persone, animali e cose di cui hanno la custodia.
  • Per la propria ed altrui incolumità, è vietato:
  • salire o scendere dalla vettura da una porta diversa da quella prescritta;
  • occupare più di un posto a sedere o ingombrare in qualsiasi modo uscite o passaggi;
  • usare i dispositivi di emergenza se non in caso di grave necessità, per motivi di sicurezza;
  • distrarre il personale addetto alla guida, impedendo od ostacolando in qualsiasi modo l'esercizio delle sue funzioni;
  • tenere un comportamento che arrechi in qualsiasi modo disagio o disturbo alle persone e danni alle vetture;
  • esercitare attività pubblicitaria o di beneficenza senza regolare autorizzazione;
  • insudiciare, guastare o comunque rimuovere o manomettere parti di apparecchiature anche se complementari.
  • Il comportamento in vettura deve essere improntato alla massima correttezza ed educazione agevolando, altresì, durante il viaggio le persone anziane e disabili, rispettando le disposizioni relative ai posti riservati a questi ultimi, ove presenti.
  • È fatto obbligo di allacciare le cinture di sicurezza, ove presenti.
  • Sui mezzi è vietato fumare, i trasgressori saranno puniti ai sensi della normativa vigente.

Le violazioni ai divieti di cui sopra comportano l'irrogazione delle sanzioni amministrative di cui al D.P.R. 753/80. Per le infrazioni di cui all'art. 29 del D.P.R. 753/80 che abbiano determinato danno materiale alle attrezzature o ai beni strumentali del Consorzio Autolinee S.r.l. si applica una sanzione accessoria da un minimo di € 103,00 ad un massimo di € 309,00, oltre al risarcimento del danno derivante.

Servizio minimo garantito in caso di sciopero

In caso di sciopero Il Consorzio Autolinee S.r.l. garantisce i servizi minimi indispensabili, come definiti dalla vigente normativa che, ai sensi della Legge n. 146/1990 aggiornata alla Legge n. 147/2013 e s.m.i., disciplina l'esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali.

TOP